Inchiesta sanità: le prime reazioni in valtellina arrivano dalla provincia >>

Pubblicato il 12.03.2013 - ore 20:00

dia

“Sanità, attendo che la giustizia faccia il suo corso”

“Ho appreso stamane la notizia dell’arresto del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna, Luigi Gianola. Sono sconcertato, anche perché, chi come me conosce Gianola lo ha sempre considerato lavoratore e puntiglioso. Ho piena fiducia nell’operato della magistratura e attendo che la giustizia faccia il suo corso nel più breve tempo possibile.
In questo momento non posso che pensare alla nostra sanità, già di per sé problematica essendo la nostra una provincia interamente montana. Penso all’articolato sistema di servizi, alla delicatezza di questo settore strategico e fondamentale per la salute dei nostri cittadini e penso agli oltre 3.000 dipendenti di A.O.V.V. che garantiscono il funzionamento di questa complessa macchina.

Il mio auspicio è che, appena insediato, il neo governatore della Regione Lombardia si attivi al più presto per garantire il proseguimento dell’attività della nostra Azienda Ospedaliera”

Intervista telefonica a Giuliano Pradella Assessore Provinciale alla Sanità





HOME PAGE

Seperator